Kanye West – My Beautiful Dark Twisted Fantasy

Inserita da il 28 mar 2011

Il 2010 è stato anche la volta del quinto album dello stravagante Kanye West. E prima per le cover dell’album troppo porno, poi per prendersi un po’ gioco delle starlette del pop system, una a caso Britney, Mr.K ha fatto sempre parlare di sé.

Prima e dopo il disco. Kanye si sente onnisciente, potente, e quasi un dio: cercate in rete l’esibizione del nostro, agli ultimi Bet Awards. Smanie di grandezza, divismo, sette metri sopra il cielo, aria sotto le suola, mentre canta ‘Power’, ma scherzate? Lui può farlo, se lo può permettere benissimo. Ogni volta che è entrato nello studio ad Honolulu, alle Hawaii (che spacchiuso), ha sempre  registrato con la consapevolezza che ne avrebbe tratto un capolavoro.

Intro e  ‘Dark Fantasy’ il primo pezzo dell’album: troppo avanti, pensi al cazzeggio, invece ti accorgi subito, molto velocemente che sei alle prese con robbe troppo serie. ‘Gorgeus’, tira sù un atmosfera da filmoni americani, traccia arricchita ulteriormente da due grandi come Kid Cudi e Raekwon. Voglio sottolineare e rimarcare ‘Power’ che è stato il primo singolo, quello che serve per caricare ed esaltare una platea. Già, immaginate un posto grandissimo, siete al buio, e ad un tratto vengono sù le luci: ‘All of The Light’ il pezzo più bello del disco a mio avviso. In questo modo potreste essere in uno stadio, o in un vicolo; rappresentare l’inizio di un bel momento, o la fine di una serie d’eventi spiacevoli.

Pur sempre qualcosa di forte: “Sù le luci/Luci dei poliziotti, luci dei riflettori, luci flash/Luci strobo, luci nella strada/Vita veloce,vita e droga/Vita da delinquente, vita rock/Tutte le sere/tutte le luci”. Un testo di una semplicità assurda, ma ti prende, perché parla della vita, di un qualcosa che potrebbero essere o fare tutti. Pezzo minimale e grandioso nello stesso tempo, così Kanye ha avuto il bisogno di unire sulla traccia le voci di Fergie, Elton John e Alicia Keys. Non so se mi spiego. E’ un notevole insieme di luci.

C’è spazio anche per il clubbin’, così ‘Monster’ raccoglie l’estrosità, e l’attitudine all’intrattenimento di mostri sacri della doppia acca quali Jay-Z, Rick Ross, Nicki Minaj, sulle note e la spinta del maestro Kanye. Qui ce n’è davvero per tutti. Un atmosfera particolarmente fumosa, ipnotica e assestante in ‘So appalled’, Mr. West è davvero un grande compositore, oltre che un liricista unico e intraprendente. Una ne fà e cento ne pensa: ‘Runaway’ cartella, e lo sà bene. Il motivetto ti rimane in testa, lancia vibrazioni positive; è tutto confezionato alla perfezione, da qui è partita la sua idea di cortometraggio….

Per non parlare della profondità del suono e delle parole di ‘Hell of a Life’ e ‘Blame Game’. E’ vero non tutti capiamo l’inglese, ma la musica ha un linguaggio universale, e sa sempre giugnere al punto. Se deve andare dritto al cuore, lo fà e basta. E questa è signora musica. Il pregio di Kanye West è proprio quello di saper fare musica. Tutto ciò lo rende speciale. Mantiene la postura da rapper, ma la sua musica non devi solo considerarla ‘Hip Hop’.  E’ un opera d’arte d’inestimabile valore.  E’ roba per tutti. Grandi e piccoli. Piacerà anche a i vostri genitori.

Commenta con la tua opinione!

Commenti

  1. bigMe scrive:

    Niente da aggiungere. Enorme Kanye



Se hai dimenticato la tua password usa il recupero password.

×