Ensi-Era Tutto Un Sogno

Inserita da il 14 apr 2013

Il 2012 è stato un anno d’oro per Ensi, storico mc’s di Torino e membro della crew dei One Mic. Nell’anno appena passato Ensi ha firmato con la Tanta Roba Label dell’amico Guè Pequeno, ha stravinto il contest di freestyle MTV Spit e con Freestyle Roulette ha dimostrato di essere davvero il king del freestyle, portando quest’arte ad un livello altissimo.

A fine 2012 è uscito anche il suo secondo disco Era Tutto Un Sogno, proprio con la Tanta Roba Label. Su questo album c’erano delle aspettative altissime e, come al solito, Ensi non ha deluso affatto. Il rapper torinese è la perfetta esemplificazione di come il talento, alla lunga, paga. Ensi non ha mai cambiato il suo stile, nel corso degli anni ha continuato a stravincere tutti i contest di freestyle e adesso riesce ad arrivare anche ai media più mainstream grazie ai suoi pezzi, sempre convincenti e mai banali.

Era Tutto Un Sogno non è altro che il racconto dell’intero percorso artistico di Ensi, dentro c’è un pò di tutto, tracce in stile jam dove Ensi continua a dimostrare di essere un mostro in fatto di liriche e flow, ma non mancano brani con sonorità più sperimentali, toccando generi come il reggae e la dancehall.

Il singolo di lancio è Numero Uno, ennesima dimostrazione del distacco che c’è fra Ensi e tutti gli altri rapper, che gli stanno almeno ad un palmo di distanza. Molto convincente anche Abracadabra, secondo singolo estratto dal disco, con la collaborazione dell’amico Dj 2P. I featuring sono numerosi e coinvolgono anche artisti fuori dall’ambito hip-hop, come Samuel dei Subsonica e Raiz degli Almamegretta. Proprio il brano realizzato con Samuel, Oro e Argento, è uno degli episodi migliori del disco, grazie ad un testo di altissimo livello e una base molto coinvolgente. I pezzi più introspettivi sono tra i migliori dell’album, impossibile non citare La Scomparsa del Pescatore, prodotta dall’immenso Fritz Da Cat, e Come il Sole, che racconta il passato di Ensi, le sue sofferenze, le sue difficoltà e i legami con la famiglia.

L’ultima traccia dell’album è Gran Finale, in collaborazione con Kaos One, perfetta chiusura di un disco pressochè perfetto, con un Kaos in grandissima forma. Sembra davvero difficile trovare dei difetti ad un disco come questo, le tracce sono tutte molto riuscite, le produzioni sono eccellenti e c’è spazio anche per i non puristi del rap, grazie a suoni contaminati che si inseriscono alla grande all’interno del contesto generale del disco.

Era Tutto Un Sogno ma adesso è realtà, Enzino ce l’ha fatta ancora!

Voto: 8.5

Etichetta: Tanta Roba Label

Commenta con la tua opinione!



Se hai dimenticato la tua password usa il recupero password.

×